Nella neolingua la Verità diventa Complottismo

by Seyan / domenica, 04 marzo 2018 / Published in Il complottista, La Cabala

Nella Neolingua la Verità diventa Complottismo

Nel secolo dell’Ordoliberalismo trionfante, la Verità è ostracizzata e avversata esattamente come lo era nei Totalitarismi FascioComunisti.

Dire la verità, e cioè che un manipolo di oligarchi ha ricchezze superiori al PIL annuale Tedesco, diventa un delitto di lesa maestà. Parlare di nuovo Ordine Mondiale è complottismo, quando il termine viene usato normalmente da tutti i politici ed è stato utilizzato dal noto geopolitico trilateralist USA Samuel Phillips Huntington nel suo bestseller “Lo scontro delle civiltà e il nuovo ordine mondiale”.

Ma loro possono permetterselo, se osiamo farlo noi miserrimi tapini, diventiamo complottisti.



LA VERITÀ È CHE LA UE È ANTISOCIALE E ANTIDEMOCRATICA

Francesco Toscano definisce la UE e i suoi apparati Nazismo Tecnocratico, tanto da aver scritto un libro per le Edizioni Uno.

Ovviamente i servi del Liberal-Capitalesimo e gli autoreferenziali debunker gli attribuiscono la patente di complottista.

La verità come sempre è un’altra. La UE è un Superstato Tecnocratico i cui vertici decisionali vengono cooptati all’interno dei maggiorenti del Liberalismo Globale. La Commissione Europea, L’Eurogruppo, il Consiglio Europeo scelgono i propri membri un modo opaco, in base ai diversi rapporti di forza globali; il Parlamento Europeo, l’unico organismo elettivo, ha prevalentemente funzioni consultive.

Spieghino i Soloni dell’anticospirazionismo perché subito dopo la caduta del Fascismo venne eletta un’assemblea costituente preposta alla stesura dell’attuale Costituzione, perché in America i Padri Fondatori stilarono la Costituzione dieci anni dopo la Dichiarazione d’Indipendenza, mentre la UE, dopo più di 60 anni dalla fondazione, non ha nemmeno una bozza di Costituzione.

Già, dimenticavamo l’eurocrate Mogherini che criticava il Venezuela perché nel 2017 si votava per l’Assemblea Costituente. Fosse per la Ur-Sinistra liberalista le Costituzioni dovrebbero scriverle gli analisti di JPMorgan Chase e Goldman Sachs e implementate direttamente negli Stati, magari a colpi di manganello per disperdere i manifestanti.



GLI ANTICOMPLOTTISTI ACCUSANO GLI ALTRI DI PROPAGANDARE I FALSI “PROTOCOLLI DEI SAVI DI SION”

Chi critica l’orrida deriva totalitaria dell’attuale Capitalismo (rectius, Tanatocapitalismo) Globale  viene accusato di Complottismo e, già che ci siamo, di Antisemitismo e Fascismo.

Il fatto che la socialdemocrazia globale non ha più né praxis, né filosofie per contrastare Il Liberismo Trionfante, porta i suoi esegeti e i suoi sicofanti alla violenza verbale. Se non hai mezzi concettuali per contrastare chi combatte contro le antidemocratiche cessioni forzate di sovranità nazionale e contro il Liberalesimo, usa l’aggressione verbale e l’epiteto di “FASCISTA”, anzi “UR-FASCISTA”.

Questa trimalcionica, roboante, malmostosa, armata di “antifascisti in assenza di fascismo” non esita a utilizzare qualsiasi mezzo, pur di coartare e manipolare la verità.

Viviamo sotto il cielo del Miniver, il Ministero della Verità Orwelliano, traslato al XXI secolo.



LO SVUOTAMENTO DALL’INTERNO DELLA COSTITUZIONE ITALIANA E DELLA DEMOCRAZIA SOCIALE VIENE OPERATO NELL’INTERESSE DELLA CABALA FINANZIARIA GLOBALE

Il continuo sgretolamento dello Stato-Nazione ottenuto grazie agli accordi-capestro (NATO, Maastricht, Lisbona, Dublino, et al.) siglati da Ur-Sinistra e Ur-Destra italiani, e la separazione tra Ministero del Tesoro e Banca d’Italia (con la successiva privatizzazione della stessa) operata dagli Andreatta, Ciampi, Amato, Prodi, Draghi, è stata eseguita solo nell’interesse dell’anomia del Mercato Globale, popperiano prima e sorosita oggi.


Sfociando non già nel comunismo di Marx, bensì nel capitalismo assoluto dell’open society desovranizzata di Popper, l’abbattimento degli Stati sovrani nazionali ad opera dell’Internazionale liberal-finanziaria è emancipativo e progressivo unicamente dal punto di vista del Signore post-borghese: che può, così, intensificare il proprio dominio di classe ai danni del Servo post-proletario privato della sovranità come spazio almeno in parte democratico del controllo politico dell’economia.


Ad oggi, l’Occidente non ha conosciuto altra forma concreta e diffusa di democrazia, per quanto perfettibile e non esente da contraddizioni, che non fosse quella legata all’esperienza dello Stato sovrano nazionale; il cui superamento nel quadro del globalismo assoluto post-1989 corrisponde, per ciò stesso, alla messa in congedo degli ultimi bastioni democratici ad opera del capitale ormai privo di concorrenti, di limiti e di avversari.



GLI ANTIFASCISTI IN ASSENZA DI FASCISMO SONO COME SIMONINO SIMONINI

Per gli ignari, Simone (Simonino) Simonini è il personaggio ideato da Umberto Eco che, nel “Cimitero di Praga”, aveva costruito il falso conosciuto come “Protocolli dei Savi di Sion”.

Il relativista Eco, nello scrivere siffatto romanzo, aveva uno scopo preciso,


Il romanzo ha suscitato molte critiche per il fatto che […] esso trasmetterebbe l’idea che i cattolici abbiano un atteggiamento critico verso le idee del progresso e gli strumenti della ragione umana, e apparirebbero chiusi in un orizzonte auto-referenziale, ossessionati dal sesso e dall’antisemitismo. A tali critiche, anche da parte di politologi esperti di antisemitismo quale, Eco ha replicato che le recensioni giornalistiche hanno dimostrato di capire correttamente il senso del contenuto del romanzo. (wikipedia)


In realtà cotale tomo si è rivelato un autogol anche nei confronti dello stesso autore che, nell’intento di descrivere il modus operandi degli antisemiti, in realtà descrive il cliché degli antifascista in assenza di fascismo, il cliché degli anticomplottisti, il cliché dei sedicenti debunker, il cliché dei sionisti che stilano liste di proscrizione, il cliché dello stesso Eco che insultava coloro che non si asservono al Pensiero Unico Globale, definendoli “gli imbecilli del web”.




L’INDEX LIBRORUM PROHIBITORUM DEI SIONISTI

La Chiesa Cattolica metteva all’indice, cioè al bando, tutti i Libri e gli Autori che riteneva disdicevoli per l’Ethos e la religio cattolica. Ma anche sedicenti ONG che combatterebbero l’Antisionismo, e sono in realtà instrumentum regni del deteriore Sionismo, mattono al bando autori scomodi.

Una di queste è CDEC che non avrebbe, a suo dire, nessun collegamento con lo Stato Israeliano, Stato che si è macchiato, nel corso dei decenni, di innumerevoli stragi nei confronti del Popolo Palestinese.

Il CDEC, Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea, edita un sedicente “Rapporto sull’antisemitismo in Italia” in cui pubblica le liste di proscrizione degli autori che secondo siffatta distortaweltanschauung sarebbero antisemiti. Ovviamente basta criticare il genocidio palestinese o l’antikeimenos George Soros per finire in tale indice.

I sionisti del CDEC mettono al bando:

«Neonazismo e/o Tradizionalismo cattolico: Holy War, Radio Islam, Blondet & Friends, Effedieffe, TerraSantaLibera, Libri senza censura, Stormfront Italia, Italia Sociale, Comunità Politica di Avanguardia, Rinascita quotidiano di Sinistra Nazionale,Blog di Paolo Sizzi, Don Curzio Nitoglia, Radio Spada, Il Demone Ebraico, Dagoberto Bellucci, Der Sturmer, Ordine Liberale, Blog di Pietro Melis, Blog di Giovanna Canzano, Blog di Antonio Pocobello, Parrocchie, San Simonino da Trento, Daemuk Kadeum, Avventismo Profetico, Manipolo d’Avanguardia Bergamo,Centro Studi La Runa, Allarme Ebreata.
Cospirativismo: Disinformazione, Thierry Meyssan, Paolo Barnard, Marco Pizzuti, Comedonchisciotte, Controinformazione, Arianna Editrice, Complotti, Morasta, La strage degli innocenti, New World Order, Notiziario Occulto Mondiale, Notizie Reali, Antimassoneria, L’antidiplomatico, Unione Satanisti Italiani, Enrica Perucchietti, Ecce Roberto, Il Vento del Sud, Onda Sud, Rete Voltaire,Notizie Reali, Su la testa, Rischio Calcolato».

Che siffatti propagandisti mettano insieme Stormfront da una parte e Blondet, Perucchietti, Barnard. Meyssan, Radio Spada, Mazzucco dall’altra, evidenzia chiaramente il loro livello di appartenenza ai disegni Globali del Capitalesimo e del Sionismo.

Voi direte, con i soldi della donazioni o magari con i soldi di Israele o di Soros (se cotali sono le loro fonti di finanziamento), fanno quello che vogliono. Ebbene no: siffatta propaganda la fanno con i NOSTRI SOLDI.


A decorrere dall’anno 2009, e’ concesso un contributo pari a 300.000 euro annui in favore della Fondazione Centro di documentazione ebraica contemporanea – CDEC – organizzazione non lucrativa di utilita’ sociale, con sede in Milano, allo scopo di sostenere l’azione di perseguimento dei fini istituzionali della medesima Fondazione. (Legge 15 ottobre 2009, n. 155, Art.1)


Tale legge è stata promulgata non dalla Ur-Sinistra, ma dalla Ur-Destra di Berlusconi, il quale ha oggi l’arroganza di voler decidere il prossimo Presidente del Consiglio, pur avendo perso credibilità (pregiudicato per frode fiscale e soggetto ad altre indagini per gravi reati) e soprattutto avendo perso la necessaria lucidità mentale, come evidenziato da Enrico Mentana, che ha osato correggere l’ex Cavaliere biascicante una fantasiosa “curva di Laser”, che in realtà è la “curva di Laffer”.




NESSUNO OSA TOCCARE IL DIO DEL DEEP STATE USA, GEORGE SOROS: PERCHÈ?

L’anomos George Soros è un dichiarato ateo e ha collaborato con i nazisti per sottrarre i beni degli Ebrei ungheresi nel 1944.

Siffatto personaggio ha definito quel periodo «il più felice della mia vita»:



Le Sturmtruppen del Sionismo non hanno mai chiesto il dovuto risarcimento al “filantropo” Soros per i danni provocati agli Ebrei Ungheresi. Ma aggrediscono chi, come Enrica Perucchietti, osa criticare il Gran Maestro della Cabala Mondiale, Soros e i finanziatori del Sionismo Mondiale, i Rothschild.

Non dimentichiamo che tanti sedicenti giornalisti tedeschi e italiani vengono prezzolati dalla CIA, come ha svelato Udo Ulfkotte.




QUANTO VENGONO PAGATI DALLE ISTITUZIONE ITALIANE I SEDICENTI DEBUNKER PER LA LORO ATTIVITÀ?

Quanto vengono pagati coloro i quali, pur non esistendo alcun albo che li certifichi e li qualifichi ufficialmente come avviene per Ingegneri, Medici et al., si autoreferenziano come “Debunker”?

Nessuno lo sa. Ticinonews ha provato a fare chiarezza, ma da siffatti individui non arriva alcuna risposta:


Lo scorso 9 febbraio la Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini aveva lanciato la campagna #BastaBufale, un appello contro le fake news i cui primi sottoscrittori della raccolta firme sono quattro tra i debunker più conosciuti in Italia: David Puente, Michelangelo Coltelli, Walter Quattrociocchi e, appunto, Paolo Attivissimo. Questa campagna si è successivamente sviluppata, dapprima con un importante convegno organizzato alla Camera dei deputati e in seguito con un “Decalogo Anti-Bufale”, un progetto di educazione civica digitale per il contrasto all’informazione spazzatura destinato a 4,2 milioni di studenti delle scuole medie e superiori.


I due parlamentari pentastellati hanno quindi voluto chiedere, con un’interrogazione al Ministero, quale genere di accordo sia stato stretto tra il Governo coinvolto nel progetto e i quattro debunkers, dal genere di attività prevista agli eventuali costi per la loro collaborazione. Domande che erano state ispirate dalla curiosità di molti utenti social, che questo autunno su Twitter avevano chiesto un commento direttamente ad Attivissimo, le cui risposte erano state però evasive e stizzite, esacerbando ancora di più gli animi.


Alla luce dell’interrogazione parlamentare, Ticinonews ha ritenuto doveroso chiedere lumi al “cacciatore di bufale”, che risiede da tempo nel nostro Cantone, sulle modalità di collaborazione con le istituzioni italiane, ottenendo, però, scarsa soddisfazione: “Perché togliere il passatempo ai troll? – ha risposto Attivissimo a una nostra email, inviata a fine dicembre – Lasciamo pure che si trastullino con questo dramma, se non hanno niente di più costruttivo da fare sotto le feste, e aspettiamo che l’interrogazione riceva risposta attraverso i canali istituzionali. Dico solo che se si aspettano grandi rivelazioni, resteranno piuttosto delusi. Del resto, lo sanno tutti che io sono pagato dai Rettiliani”.


Ecco dove vanno a finire, grazie al presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini e grazie al ministro MIUR Valeria Fedeli, i sudati soldi dei contribuenti italiani.



LA SITUAZIONE E’ PEGGIORE DI QUELLA DELLA GERMANIA WEIMERIANA

La situazione nei primi anni trenta del secolo scorso, in Germania, era critica, ma la violenza nazista era bloccata dalla forza della violenza comunista.

I comizi del NSDAP hitleriano nelle immense birrerie tedesche e per strada erano interrotte dagli attivisti comunisti e lo stesso avveniva per i comizi comunisti, interrotti a loro volta dalle SA, le Sturmabteinlung.

Oggi abbiamo una maggioranza schiacciante dei Mainstream Media propalatori del Pensiero Unico Globale, cioè di Menzogne e Balle colossali, a cui si contrappone un Web vociante, tumultuante, isterico, spesso per nulla credibile. Ma unico mezzo rimasto per diffondere la Verità Alternativa. E’ per tale motivo che la Ur-Sinistra e la Ur-Destra, minions adoranti del Liberalismo Globale, vorebbero censurarlo completamente.



I LIBERALISTI NON DEVONO PIU’ FARE I CARBONARI

L’oligarca Warren Buffett ghigna quando afferma che «la lotta di classe è finita. L’abbiamo vinta noi».

La scuola austriaca di von Mises e di Von Hayek impera e innerva la dottrina economica, politica, sociale del Liberalismo, divenuto ormai una vera e propria religio, con i suoi dogmi e i suoi atti di fede.

Per Hayek il Mercato è una vera e propria Mente, in grado di equilibrare tutto il sistema, purché non si ostacoli il “meccanismo”. Tutto deve essere deregolamentato e asservito alla volontà del Mercato, i diritti sociali abbattuti, il welfare spazzato e i lavoratori devono entrare in competizione tra loro, affinché il Mercatista possa spuntare il prezzo più basso della merce-lavoro. Tutto diventa merce e messo sul Mercato. Anche il corpo umano.

Karl Popper, il vate di George Soros, condivideva tale weltanschauung anomica. Voleva però che essa avesse un respiro universale e globale. Se il folle Hitler sognava che le sue armate nere posassero gli stivali in tutto il Mondo, il duo Hayek-Popper propugnava una Società Aperta Planetaria dominata dagli elitisti in doppiopetto fatto a mano e scarpe di coccodrilllo.



LO STATO-GENDARME

Hayek affermava, come i suoi allievi Milton Friedman e Margareth Thatcher, che era “necessario ridurre il perimentro dello Stato”. Tutto va privatizzato, dalla Sanità alla Scuola. Allo Stato deve essere lasciata un’unica funzione, quella che Ernesto Screpanti definisce “del Gendarme”, lo Stato che impugna il manganello per reprimere scioperi sociali e proteste salariali.

Se un’impresa transnazionale decide di chiudere una fabbrica e aprirla in una nazione dove il costo del lavoro è più basso, lo Stato-Gendarme deve fare solo pulizia di manifestanti licenziati.

La sovrastruttura UE è perfetta da tale punto di vista. Non verrà mai dotata di una Costituzione, gli Eurocrati rimarranno al servizio esclusivo dei Mercati e verrà imposta in tutta l’Eurozona una polizia Europea con totale immunità, il cui embrione è conosciuto come Eurogendforce.

Qualcuno è in grande di spiegarmi qual è la differenza tra il Totaler Staat Nazista, l’URSS Staliniana e il Superstato UE?

Ah, certo, non ci sono i campi di sterminio o i Gulag. Il liberalismo i suoi schiavi li fa morire semplicemente sostituendoli con manodopera a basso costo e sopprimendo la Sanità Pubblica.

La Grecia, grazie alla Trojka e all’Efialte Tsipras, è un perfetto laboratorio sociale.



IL MIGRAZIONESIMO E LA SOCIETA’ APERTA

La verità della Sinistra al servizio del Capitale Globale è che “si muovono i capitali, si muovono le merci, si muovono i capitali” Ergo, “Lo stile di vita dei Migranti sarà il futuro di tutti noi. Anzi della maggior parte di noi”. Una precisazione necessaria quella del presidente della Camera Boldrini, che fa intendere che per l’Elite e le sue servili propaggini politiche, siffatto non sarà il futuro stile di vita.
Lo sarà per noi, neoservi feudali.

Il Migrazionesimo sostenuto dal Globalista George Soros ha due funzioni: importare quello che Gramsci definiva “l’esercito industriale di riserva” e diluire prima, e liquidare dopo le culture nazionali con le loro Costituzioni Democratiche e Sociali, per introdurre la Nuova Antropologia vagheggiata dal Kalergi:


«L’uomo del futuro sarà di sangue misto. La razza del futuro sarà eurasiatica-negroide, estremamente simile agli antichi egiziani e sostituirà la molteplicità dei popoli con una molteplicità di personalità».


Umberto Eco riecheggiava siffatta weltanschauung:


«Nel prossimo millennio (hic et nunc, ndr) l’Europa sarà un continente multirazziale, o se preferite “colorato”. Se vi piace sarà così; e se non vi piace, sarà così lo stesso».


Piano Kalergi, Soluzione Finale dei popoli Europei

Piano Kalergi, Soluzione Finale dei popoli Europei

Il Piano Kalergi, la Soluzione Finale – endlosung – dei popoli Europei

Source: www.isoladiavalon.eu/il-piano-kalergi-la-soluzione-finale-dei-popoli-europei/



PROSPETTIVE FUTURE? NESSUNA

Lo Stato sociale italiano e la Costituzione Democratica del 1948 sono stati svuotati lentamente ma inesorabilmente da politici che avevano a cuore solo gli interessi del Liberalismo Globale: Andreatta, Ciampi, Amato, Prodi, Berlusconi, Draghi, Monti, Letta, Renzi, et al., hanno cooperato per gli interessi del Tanatocapitalismo Globale ora guidato dall’Anomos George Soros.

Gli antropologi affermano che entro un secolo nessuno parlerà più la lingua italiana o conoscerà la sua millenaria cultura.
Nulla di più facile. I migliori dei nostri giovani vengono indotti ad emigrare, potendo fruire all’estero di stipendi migliori e soprattutto di sistemi pensionistici che la legge Fornero ha reso del tutto aleatori in Italia.

Nel frattempo, la Mafia Nigeriana, grazie alla connivenza della Ur-Sinistra e della Ur-Destra Globale, si impossesserà del vuoto (Natura abhorret a vacuo) lasciato dalle vecchie mafie italiane, grazie al Migrazionesimo.

Noi verremo liquidati.

Sic transit gloria mundi.


 

verità

L’Anomos George Soros. Immagine satirica.

 



 

Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2018 Seyan
Tagged under: accoglienza, algoritmo, Anticristo, antikeimenos, Babilonia, blockchain, Boldrini, Cabala, Cabala Bancario-Massonica, Cabala Massonica Mondiale, cabala mondiale, cabala-sinarchia, Cabalisti, Caos, Capitalesimo, Choronzon, Clandestini, Clooney, Commissione Santer, Costruttori del Caos, DA'WA, Daesh, Diego Fusaro, don vito soros, Emma Bonino, enough is enough, FMI, Francesco Soros, Fronte al-Nusra, Frontiere Aperte, George Clooney, George Orwell, George Soros, Germania imperialista, Globalizzazione, grafico dell'elefante, grafico di Milanovic, Grande Fratello, Grande Invasione, György Schwartz, Heartland, I Cabalisti, illegali, immigrantismo, immigrati, immigrati clandestini, immigrazione illegale, immigrazionismo, Impero carolingio, invasione, invasioni barbariche, Isis, katechòn, La Cabala, legge Fornero, liberalesimo, Markettari, Matteo Renzi, Mauro, Merkel, migranti, migranti clandestini, Migrazionesimo, miniver, Misericordia, Mummia, neoservi, neoservile, nichilismo, ocotpus, octopusoros, octopussoros, ONG, Open Borders, Open Society Foundations, Open Society Foundations di George Soros, OSF, OSF di George Soros, papa Francesco Soros, papa re, Pensiero Unico, pensioni, pensioni d'oro, porporati, profughi, Profughi take-away, quisling, renzismo, Renzombie, risorse, risorse del futuro, riti voodoo, ritorno della Mummia, Rothschild, rottamazione della Sanità Pubblica, schema Soros, Sinarchia, sinistra, sinistra fighetta, sinistra fighetta e parolaia, sinistra italiota, sinistra parolaia, sinistra radical chic, sinistra radical chic choc, sinistra radical choc, Soros, Soros Architetto del Caos, Soros Terminator, Sostituzione, sostituzione immigrazionista, spectre, tanatocapitalismo, taxi dei migranti, tedeschi ingannatori, terminator, terminazione, The Cabal, tranariciuto, Transnational Capitalist Class, trinariciut, trinariciuta, Ur-Destra, Ur-Fascismo, Ur-Sinistra, Ur-Sinistra italiota, voddo, voodoo, zombie, zombismo

One Response to “Nella neolingua la Verità diventa Complottismo”

  1. Monia De Moniax says : Rispondi

    Può esistere un parlamento senza una costituzione ed una nazione? Il parlamento europeo è legale, dal momento che non è un’unione politica ma solo economico-finanziaria? Argomento da sviscerare, approfondendo. Dove non si sa. Per ora.

Lascia un commento

TOP
error: Content is protected !!