Saviano burattino Sorosiano

by Seyan / sabato, 23 giugno 2018 / Published in La Cabala

Saviano burattino Sorosiano.

E’ incredibile quanto sta avvenendo in questi giorni. Un sopravvalutato scrittore di livello medio, Roberto Saviano, dileggia e insulta un Ministro della Repubblica e per la Ur-Sinistra italiota siffatto inverecondo attacco alle Istituzione è cosa buona e giusta.


L’autore di Gomorra, che passa la maggior parte del tempo, come riporta l’inclita filosofo Diego Fusaro, a succhiar aragoste e mitili succosi, immaginiamo innaffiati da champagne d’annata, nel suo superattico miliardario di New York, quando pensa all’Italia, pensa a Salvini. E ha bisogno del consumo immediato di almeno due compresse di Maalox.



Non è ultroneo ricordare che Saviano replica il comportamento dei poco credibili personaggi da lui ideati per “Gomorra”.

Insomma il Saviano fa quello che Renzo Tramaglino attribuisce ai “birri” nei “Promessi Sposi”: «bazzicate tanto co’ ladri che avete un poco imparato il mestiere».

E le minacce e le ingiurie profferite dal Saviano hanno un impronta unta, pesante, minacciosa e pericolosa. 

“Buffone”, “ministro della Malavita”, “bandito”, “leader di un partito corrotto”, “razzista”, “fascista”, “bevitore di piscio”, e così all’infinito.

Dall’altra parte la minaccia di togliere la scorta al Saviano, solo perché è – oggettivamente – insopportabile e indigeribile per chiunque.

Lotta tra Bulli. Anzi, bulletti.



SE FOSSE CAPITATO ALLA BOLDRINI…

Se un qualunque utente di Facebook o Twitter avesse rivolto solo uno degli improperi del Saviano alla Ur-sinistroide Laura Boldrini, quando essa era presidente della Camera dei Deputati, si sarebbe trovato sotto casa due volanti della Polizia, tre automezzi della Digos, una macchina dei carabinieri e un cellulare per tradurre in carcere il malcapitato insieme alla sua famiglia, compresi cani e bambini.

E’ ovvio che le sboccate esternazioni del Saviano evidenziano la sua imminente “discesa in campo”, come oppositore della “Nuova e rigenerata Sinistra” all’attuale Ministro degli Interni, futuro candidato Premier, nelle prossime elezioni politiche.

Matteo Salvini – in base ad un’analisi limitata del personaggio – neanche prende in considerazione Saviano, che ha fatto carriera in buona parte grazie al prestigio di cui gode all’interno della RAI di sinistra, delle COOP rosse e dell’area radical chic dei Cacciari, Negri, Lerner, Prodi, D’Alema, Mentana, Gruber, Giannini, Floris, Santoro, Riotta, Boldrini, Grasso, Repubblica, L’Espresso, LaStampa, et similia.



SALVINI DEVE TEMERE IL RICHELIEU DI SAVIANO

E, invece, Salvini dovrebbe temerlo, perché dietro il Saviano c’è il più pericoloso e mortifero speculatore, affossatore di monete nazionale, golpista, rivoluzionario, destabilizzatore di Stati dell’Umanità: l’Anomos George Soros.

E’ evidente che il Saviano è speculare ad Emmanuel Macron.

Macron, colui che numerosi media definiscono il “gay psicopatico”, è stato creato dal nulla grazie al supermassone Jacques Attali, per opporlo a Marine Le Pen.

Le ambizioni politiche di Roberto Saviano hanno l’appoggio economico e latomistico del più potente elitista e Oligarca Globale pro tempore, George Soros, appunto..

Matteo Salvini, pur non essendo assolutamente un genio, è un grandissimo animale politico, e si celebra come l’unico in grado di interpretare il Volksgeist Italiano, ma deve temere le esternazioni di Saviano che si presenta sic et simpliciter come il suo prossimo contraltare politico.

Salvini può anche spregiare, per lo scarso valore dell’avversario, il Saviano.

Ma non sottovaluti il pericolosissimo Antikeimeinos Globale, George Soros.


SAviano

Roberto Saviano. Immagine Satirica.



 

Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2018 Seyan
Tagged under: accoglienza, Aleksandr Borisovich Kogan, Alexander James Ashburner Nix, algoritmo, anomos, Anticristo, antikeimenos, Babilonia, Barack Obama, blockchain, Cabala, Cabala Bancario-Massonica, Cabala Massonica Mondiale, cabala mondiale, cabala-sinarchia, Cabalisti, CAMBRIDGE ANALYTICA, Caos, Capitalesimo, Chamath Palihapitiya, Clandestini, complottista, Costruttori del Caos, deleuze, don vito soros, facebook, FMI, foucault, Francesco Soros, Frontiere Aperte, George Orwell, George Soros, Germania imperialista, Globalizzazione, grafico di Milanovic, Grande Fratello, Grande Invasione, guattari, György Schwartz, Heartland, homo cupiens, il complottista, immigrantismo, immigrati, immigrati clandestini, immigrazione illegale, immigrazionismo, Impero carolingio, invasione, invasioni barbariche, Isis, katechòn, La Cabala, liberalesimo, liquidazione, Markettari, Matteo Renzi, Matteo Salvini, Merkel, migranti, migranti clandestini, Migrazionesimo, miniver, negri, neoservi, neoservile, nichilismo, ocotpus, octopusoros, octopussoros, ONG, Open Borders, Open Society Foundations, Open Society Foundations di George Soros, OSF, OSF di George Soros, papa Francesco Soros, papa re, Pensiero Unico, profughi, Profughi take-away, quisling, renzismo, Renzombie, risorse, risorse del futuro, riti voodoo, Robert Mercer, Roberto SAviano, Rothschild, SAlvini, Saviano, schema Soros, Sinarchia, sinistra, sinistra fighetta, sinistra fighetta e parolaia, sinistra italiota, sinistra parolaia, sinistra radical chic, sinistra radical chic choc, sinistra radical choc, Soros, Soros Architetto del Caos, Soros Terminator, Sostituzione, sostituzione immigrazionista, spectre, Steve Bannon, tanatocapitalismo, taxi dei migranti, terminator, The Cabal, tranariciuto, Transnational Capitalist Class, trinariciut, trinariciuta, Ur-Destra, Ur-Fascismo, Ur-Sinistra, Ur-Sinistra italiota, voddo, voodoo, zombie, zuckerberg

Lascia un commento

TOP
error: Content is protected !!