Il volo di Hess e l’Inghilterra Esoterica

by Seyan / domenica, 10 settembre 2017 / Published in La Terra Cava

[RIEDIZIONE DEL NOSTRO ARTICOLO “HESS E L’INGHILTERRA ESOTERICA” DEL 13 FEBBRAIO 2010]    

IL VOLO DI HESS E L’INGHILTERRA ESOTERICA

 
Il 10 maggio 1941, Rudolf Hess – l’uomo che aveva condiviso la prigione con Adolf Hitler, il seguace devoto che, insieme a Karl Haushofer e Bernhard Stempfle aveva aiutato il futuro Füher a

redigere il Mein Kampf, il manifesto politico esoterico ed essoterico dell’ex caporale austriaco, infarcito soprattutto di folle aggressività espansionista – fece una cosa apparentemente sconvolgente: Hess prese il volo dalla Germania con un cacciabombardiere Messerschmitt Bf 110 e raggiunse la Scozia.

Uno dei biografi di Hitler afferma che la notizia fece sul dittatore nazista «l’effetto di una bomba che avesse colpito il Berghof».

All’apparente sconcerto di Hitler corrispose la sorpresa di Churchill che non si aspettava certo il suo arrivo.


 

Messerschmitt 110 Bf



HESS A NORIMBERGA

A Norimberga l’accusa ritenne che Hess avesse tentato una pace separata con l’Inghilterra per permettere alla Germania Hitleriana di attaccare la Russia stalinista, senza doversi coprire le spalle. Ovviamente, Hess venne descritto come individuo fortemente squilibrato e dalla mente labile.

Il 17 agosto del 1987, a 93 anni, si impiccò all’inferriata della finestra con un filo elettrico, unico recluso rimasto all’interno del carcere di Spandau.



IL SUICIDIO DI HESS

L’evento è incredibile. Cinquantaquattro (54) carcerieri che controllano un solo individuo di 93 anni e questi riesce a suicidarsi!

Come si sia suicidato è indicato dal dottor Wolgang Spann, incaricato dalla famiglia di Hess di eseguire una seconda (e più veritiera) autopsia, il quale scrisse che «il segno lasciato sul collo dalla corda è totalmente orizzontale, mentre nel caso di un suicidio per impiccagione con la corda attaccata alla griglia di una finestra, il segno dovrebbe essere di forma triangolare, e correre dal basso verso l’alto».

E’ necessario porsi, pertanto, alcune domande sul perché un uomo, dichiarato dagli alleati stessi labile di mente, a 93 anni fosse ancora prigioniero ad un’età in cui chiunque altro sarebbe stato graziato e perché si decise di suicidarlo.


Il 17 di questo mese di agosto (1987) Rudolf Hess è morto, strangolandosi (ma come avrà fatto, da solo, così decrepito, novantatré anni, sorvegliato sempre, difficile crederlo). Dal 1941 dopo l’atterraggio in Scozia, vissuto sempre da prigioniero di Stato; Hess l’astrologo, Hess l’iniziato nero. Nel suo segreto spunta lo zoccolo satanico di Aleister Crowley, la Grande Bestia dell’Ordo Templi Orientis, che con la sua setta di occultisti e sessuomani voleva dare una mano a Hess per la pace separata anglo-tedesca desiderata da Hitler. (Guido Ceronetti, “La pazienza dell’arrostito”,  Adelphi, pag. 350.



HESS ERA PAZZO?

Citiamo Joel E. Dismdale da “Nella mente dei criminali nazisti”, Newton Compton Editore:


Hess [al processo di Norimberga] dichiarò. “Per molti anni ho avuto il privilegio di servire il più grande figlio che il mio popolo abbia mai dato alla luce nella sua storia millenaria.”
Così Rebecca West [pseudonimo della giornalista e romanziera britannica Cicily Isabel Fairfield (1892-1983), ndr] descrisse il giorno della sentenza:

“La mente oscura di Hess attraversò una terribile crisi. Continuava a passarsi le mani sulle sopracciglia, come se cercasse di spazzare via delle ragnatele, ma le tenebre lo avvolgevano. Ogni traccia di umanità svanì dalla sua faccia, che diventò un meuso agonizzante. Cominciò a oscillare avanti e indietro sul banco con la regolarità di un pendolo. […] Venne subito condotto fuori dall’aula, ma fu come se si fosse socchiusa la porta dell’inferno.”



PERCHÉ HESS SI RECÒ IN SCOZIA? 

Forse solo nel 2017 i Britannici apriranno gli archivi che riguardano Hess, ma nel frattempo, seguendo semplici ragionamenti, scopriremo ilducahamilton.jpg perché.

Rudolf Hess si paracadutò nei pressi del castello di Dungavel in Scozia, residenza del Commodoro dell’Aria, il Duca di Hamilton, Douglas Douglas-Hamilton, responsabile della Difesa Aerea della Scozia, lasciando il Bf 110 a schiantarsi al suolo. Venne catturato da un contadino e, presentatosi come Alfred Horn, chiese di poter incontrare il Duca.

Hess aveva conosciuto Douglas-Hamilton alle Olimpiadi di Berlino del 1936 e vi fu, evidentemente comunanza di interessi, visto che a questi Hess si rivolse per avere un colloquio con Winston Churchill ed i Reali inglesi.

Douglas-Hamilton era membro della massonica Speculative Society di Edinburgo.




LA SPECULATIVE SOCIETY

Fondata nel 1764, annovera tra i membri fondatori Sir Walter Scott e Robert Louis Stevenson. Reazionaria, l’accesso è precluso alle donne. coopta i suoi membri tra i più illustri frequentatori delle facoltà di Legge dell’Università di Edimburgo.

Uno degli associati più illustri, a parte il Principe Filippo di Galles, membro onorario, è William Douglas Cullen, Barone di Whitekirk, Lord Justice General e Lord President of the Court of Session della Scozia. Presiedeva la Pubblica Accusa nel massacro alla Scuola Elementare di Dunblane, il 13 marzo 1996 dove un folle, pedofilo e disoccupato, Thomas Hamilton uccise 16 bambini ed un insegnante.

Ciò che tuttora sembra misterioso è che Cullen avesse imposto, immediatamente esaudito dall’Esecutivo Scozzese, un segreto di stato di cento anni a coprire l’intera vicenda.

Ciò sembrerebbe dovuto ad una presunta lettera, concernente il folle massacratore, inviata da Lord George Robertson, Barone di Port Ellen al Segretario di Stato per la Scozia, a Forsyth (vedasi link) e la presunta affiliazione di Thomas Hamilton ai più alti gradi della Massoneria Scozzese.

Lord Robertson, Segretario Generale della Nato fino al 2004 ed ovviamente affiliato alla Speculative Society, membro del Gruppo Bilderberg, ha sempre respinto tali accuse. Resta il mistero della secretazione di tali atti e prove precessuali.

Nel 2005 Cullen si è ritirato e la poltrona di capo della Giustizia in Scozia è stata attribuita a Arthur Campbell Hamilton, attuale Lord Hamilton, erede indiretto di Douglas-Hamilton, essendo quest’ultimo morto senza lasciare figli diretti.



HESS


A Norimberga egli (Hess) confidò al Dottor Douglas M. Kelley, psichiatra americano delle prigioni, che verso la fine del 1940 uno dei suoi astrologhi aveva letto nelle stelle che agli era predestinato a realizzare la pace. Riferì anche come il suo antico mentore, il Geopolitiker di Monaco professor Haushofer, lo avesse visto, in sogno, andare per le sale coperte di arazzi dei castelli inglesi, apportatore della pace tra le due grandi nazioni nordiche. (William L. Shirer, “Storia del Terzo Reich”, Einaudi ed.)


francobollo.jpg In quel mondo di adoratori della Teosofia, Antroposofia, Ariosofia, Astrologia, Geopolitica, Pangermanesimo quale quello dell’élite nazista, dove Adolf Hitler si era ed era stato convinto di essere l’Uomo della Provvidenza, guidato dalle “Voci interiori” dei “Superiori Sconosciuti” che rendevano il Führerprinzip faro infallibile,

Rudolf Hess – anatico credente nella scienza astrologica – non poteva non credere di essere stato nominato dal Fato Germanico Araldo della Pace tra le Due Nazioni Ariane.

Vi fu un altro motivo per cui Hess scelse la Scozia ed è sempre di origine esoterica. In Scozia è nata la prima loggia massonica ufficiale (1717) e la Massoneria di Rito Scozzese domina il mondo anglosassone.

Franklin Delano Roosevelt il Presidente Americano vincitore della II Guerra Mondiale, era Maestro del 33° grado del RIto Scozzese ed infarcì di simboli massonici il simbolo americano: la banconota da 1 dollaro.

 

HEss

Rudolf Hess



HESS E CROWLEY

Vi è un’altra aggiunta di natura esoterica.

Sembra che Marthe Künzel, cofondatrice dell’O.T.O. germanico, fedele di Aleister Crowley fosse amica di Hess e che tramite lui avesse fatto conoscere ad Hitler il Liber Legis, il Libro di crowley.jpgThelema, scritto da Crowley e dettatogli dal nuovo Signore della Terra, Horus.


Vi è un’Operazione Magica della massima importanza: l’Inizio di un Nuovo Eone. Quando diviene necessario proferire una Parola, l’intero Pianeta deve essere bagnato di sangue. Prima che l’uomo sia pronto ad accettare la legge di THELEMA, deve essere combatutta la Grande Guerra. Questo Sacrificio cruento è il punto critico della Cerimonia Mondiale della Proclamazione di Horus, il Figlio Incoronato e Vincitore, a Signore dell’Eone


Malgrado Crowley ritenesse che la II Guerra Mondiale fosse il Sacrificio Cruento che introduceva l’Era di Horus, al termine dell’Eone di Cristo e che Hitler fosse suo “Fratello Nero”, non vi è alcuna prova che i due si fossero incontrati o che Hitler avesse effettivamente studiato il Liber Legis, anche se le sue Visioni sul Nuovo Ordine Mondiale sembrerebbero confermarlo.

 



L’OFFERTA DI PACE DI HESS VIENE RIFIUTATA

Il disappunto di Hess fu enorme quando si rese conto che l’unico funzionario con cui venne messo in contatto fu Ivone Kirkpatrick, del Foreign Office.

D’altro canto, le richieste poste per la pace erano ridicole ed eccessive, “(Hess) dichiarò che (…) le sue proposte dovevano essere prese in considerazione solo presupponendo che venissero negoziate con la Germania da un governo inglese diverso dall’attuale.”

Churchill.jpg Ma Hitler e Hess avevano fatto conto su due fatti: Winston Churchill era notoriamente un eminente framassone e legato a varie sette esoteriche. Inoltre contavano sullo scambio (apparentemente) allettante da gettare sul piatto: ad Hitler l’Europa, all’Inghilterra l’Impero. Un offerta succosa, Ma Churchill rifiutò.



L’IMPERO E’ PERSO

L’ex sottosegretario conservatore alla Difesa, Alan Clark così stigmatizzò il comportamento di Churchill in questo caso:


Nella primavera del 1941 la Gran Bretagna aveva recuperato la sua forza militare e non aveva ancora dato agli americani tutte le sue riserve auree. All’epoca, Hitler voleva coprirsi il fianco per attaccare l’Urss. A questo fine, il suo vice, Rudolf Hess, volò in Gran Bretagna con una proposta di pace. Churchill non volle parlare con lui.


Questo fu il vero spartiacque: se la Gran Bretagna avesse firmato la pace, la flotta e gli Spitfires avrebbero potuto essere spostati a Singapore. Di conseguenza i giapponesi non avrebbero attaccato e l’Impero in Estremo Oriente sarebbe durato. Churchill non attribuiva all’Impero la stessa importanza che dava alla sconfitta di Hitler. La guerra è andata avanti troppo e, quando abbiamo vinto, la Gran Bretagna era distrutta. Niente restava dei possedimenti oltremare: l’Impero era colpito a morte.


Perché Winston Churchill non considerò neanche per un attimo le proposte di Hitler, pur sapendo che ciò sarebbe costato all’Inghilterra l’Impero e la leadership mondiale, che sarebbe passata agli Stati Uniti?


La risposta di Giorgio Galli, autore di “Hitler e il Nazismo Magico” è, in proposito, decisiva. “Churchill aveva imparato che Hitler era un controiniziato. Churchill, quindi, essendo al corrente del retroterra esoterico-diabolico della controiniziazione di Hitler, temeva che dietro i fini negoziabili – mano libera in Europa e all’Est alla Germania e garanzia della continuità dell’Impero inglese –, che erano per lui probabilmente accettabili, ci fossero fini non negoziabili: l’impero del male“.


Vi erano altri fattori che portavano Churchill a diffidare di Hitler ed Hess.



HITLER, INIZIATO DEL MALE

strasser.jpg Otto Strasser uno dei maggiori leader nazisti insieme al fratello Gregor, costretto a fuggire in Canada (mentre Gregor venne liquidato nella purga del 30 giugno 1934, insieme a Rohm, il capo delle SA ed un altro migliaio di personaggi scomodi per Hitler) comunicò all’OSS, il Servizio Segreto Americano nella II Guerra Mondiale, che Adolf Hitler considerava suo mentore in astrologia e maestro della materia, l’esoterista Eric Hanussen, di cui tesseva le lodi.

Malgrado ciò, nella famigerata “Notte dei Lunghi Coltelli” il folle Hitler non ebbe alcuno scupolo nel far trucidare il suo vecchio maestro, insieme all’amante, la veggente Adrianna Bierdzynska, e Stempfle, il coredattore del Mein Kampf.

Fece, inoltre, fucilare nella notte del 23 aprile 1945, a pochissimi giorni dalla caduta di Berlino, Albrecht Haushofer amico intimo di Hess e costrinse al suicidio il padre, Karl Haushofer, l’uomo che tanto tempo aveva perso per correggere le squallide bozze del turpe Main Kampf.

Il motivo per cui nel 1941 in Germania vennero vietate tutte le società esoteriche è semplice. Adolf Hitler era convinto di aver ricevuto la piena investitura dalle Forze del Male e temeva che i suo mentori e maestri potessero aiutare un eventuale rivale a contrastarlo in conoscenze e poteri.

Ciò che lascia stupiti è che Churchill fosse pienamente a conoscenza delle forze præternaturali, superdimensionali e malefiche che agitavano e controllavano Adolf Hitler.

Riferiamoci a David Icke nel suo controverso “Il Segreto più Nascosto” (ed. Macro Edizioni):


Secondo il sistema di credenze nazista la popolazione di Agarthi era buona, mentre quella di Shamballah era cattiva. I due popoli erano in conflitto da migliaia di anni e i nazisti credevano di sostenere i bravi di Agarthi contro i Framassoni […] di Shamballah.



QUAL È IL BENE E QUAL È IL MALE?

La lotta, in realtà, avvenne tra i controiniziati Nazifascisti e i controiniziati framassoni della Cabala Mondiale. Entrambi appartenenti alle Forze luciferine del Male.

La lotta tra Hitler, da una parte, e Churchill-Roosevelt-Stalin, dall’altra, era una lotta tra controiniziati. Tutti contendenti afferenti al Dominio del Male.

Il simbolo della vera lotta è l’Arcangelo Michele, archetipo del Bene contrapposto al Male, araldo delle Forze della Vera Luce, che uccide e schiaccia il serpente della Luce Oscura di Lucifero, rappresentazione del Demiurgo-Baphomet-Tetragrammaton-Satana, il dio minore del Dominio del Male.

San Michele schiaccia il Dominio del Male

L?arcangelo Michele lotta contro il Dominio del Male


Alla fine della Seconda Guerra Mondiale avvenne il passaggio delle consegne: sarebbero stati gli USA a rappresentare l’eversiva Cabala Massonica Mondiale e il Nuovo Impero Mondiale, fondato sulla Dittatura del Capitale.

E la sedicente fiaccola della luce, simbolo massonico e luciferino par excellence, passò dall’altra parte dell’Atlantico.


torcia.jpg

Fine dell’articolo.




Riedizione, con aggiunte, correzioni e tagli, del nostro articolo in data 13 febbraio 2010:

 


hess

Screenshot tratto da Google in data 29 settembre 2017



Nel link che segue c’è lo storico della pagina completa originale tratta dall’organizzazione indipendente Web Archive del 6 aprile 2010 (il primo disponibile dopo la data della nostra prima stesura, 13 febbraio 2010). Google attesta che l’articolo era presente in data 13 febbraio 2010, Web Archive ne attesta il contenuto, identico all’attuale della nostra sezione “Terra Cava” a partire dal 6 aprile 2010:

http://www.isoladiavalon.eu/terra_cava/articoli/hess-e-linghilterra-esoterica.html

Pertanto, chiunque affermasse che in data successiva al 6 aprile 2010 il contenuto non sarebbe corrispondente a quanto sopra, è passibile di denuncia-querela:

http://web.archive.org/web/20100406070324/http://www.isoladiavalon.eu/terra_cava/articoli/hess-e-linghilterra-esoterica.html

Quello che segue è lo screenshot:

Il volo di Hess e l'Inghilterra esoterica


In data 29 settembre 2017 abbiamo effettuato la redirect a questa pagina per sopravvenuta incompatibilità con la Sezione Terra Cava.



AVVISO

Ci scusiamo per il tedio che stiamo causando ai nostri lettori. Ma tale precisazione è necessaria.

Gli screenshots di Google e WebArchive che abbiamo prodotto sono per gli individui che affermano che la data della nostra prima edizione non sarebbe il 13 febbraio 2010 (ovviamente la loro affermazione è falsa, come abbiamo dimostrato con dovizia di prove) e affermano, cotali individui, di non aver violato la licenza Creative Commons prevista per questo articolo.

Come si evince dalla ricerca su Google, la prima stesura è del 13 febbraio 2010. L’attuale è una riedizione con modifiche e correzione degli errori riscontrati.

Insinuano, cotali individui, – e questo è il colmo – che saremmo stati noi ad aver commesso il plagio! (Attenzione, cari “amici”, abbiamo scaricato la vostra pagina con il tool forense hashbot, pertanto anche se verrà modificata, abbiamo le prove del contenuto primigenio).

Enough is Enough. Quando è troppo è troppo.

Abbiamo dimostrato con sufficiente dovizia di prove che la nostra prima edizione era del febbraio 2010 e che nessuna modifica ulteriore è stata effettuata fino a questa riedizione.

Ad abundantiam, ricordiamo che sono facilmente reperibili su altri siti copie integrali dell’articolo (ma correttamente, con l’indicazione della fonte), effettuate anche pochi giorni dopo la prima edizione.

Di seguito i link di due siti (potremmo citarne altre decine, ma indichiamo quelli che hanno un ottimo Google Rank) i quali hanno replicato integralmente il nostro articolo ma ne hanno citato correttamente la fonte. Essi sono successivi alla nostra stesura originale e di molto antecedenti a quella del sito di cui stiamo parlando. L’articolo degli individui di cui parliamo è, infatti, del 2017.

link1

link2

L’ennesima riprova è che digitando su Google keywords quali “Hess e l’Inghilterra esoterica” et similia, il nostro articolo è sempre posizionato in prima posizione. Addirittura, digitando semplicemente “Inghilterra esoterica”, il nostro articolo è il secondo!

Forse ci si vuol accusare anche di aver hackerato dati e date (neanche fossimo Mitnick!) su Google e su tanti altri siti?

Ed è semplicemente patetico leggere le parole di un sedicente webmaster del semisconosciuto sito in questione, il quale afferma che avremmo creato ad hoc (e in brevissimo tempo, neanche fossimo Houdini!) template, contenuti, modificato date, solo per fare un dispettuccio a gente che (fonte: https://www.worthofweb.com/calculator/) da un valore di due anni fa pari a circa 16.000$ virtuali è calata agli attuali 11.000$ circa.

E’ questo l’unico motivo che ci ha impedito di adire le vie giudiziarie. Per vedendo riconosciute giudizialmente le nostre ragioni. perderemmo molto più denaro di quanto ne otterremmo.

Rammentiamo che abbiamo il pieno diritto di rieditare i nostri articoli, mentre gli estranei non possono pubblicare parti o l’intero dell’articolo senza indicarne la fonte. In mancanza di tale elemento si incorre nel reato di violazione del copyright.

Come qualsiasi Corte riconoscerebbe, con annesso risarcimento dei danni.

Questo sito ha undici anni di vita.
In questo lasso di tempo abbiamo visto andare offline per l’eternità innumerevoli siti anche dotati di enormi mezzi. E altrettanti chiuderanno.

Fiat voluntas Dei.

Sic transit gloria mundi.

 


5 Responses to “Il volo di Hess e l’Inghilterra Esoterica”

  1. Giovanni says : Rispondi

    Bello, ma il tuo articolo originale del 2010 aveva qualcosa di sulfureo, ma affascinante, anche se hai tagliato pochissime parti.
    La riedizione di oggi è un po’ algida, mi sembra.
    Comunque, complimenti, come sempre.

  2. Trinos says : Rispondi

    Sei sempre il migliore!

  3. Giovanni says : Rispondi

    Chi è ‘sta gente di cui parli?

Lascia un commento

TOP
error: Content is protected !!