Il Nichilismo della Ur-Sinistra

by Seyan / mercoledì, 07 febbraio 2018 / Published in La Cabala

Il Nichilismo della Ur-Sinistra Globale

Come abbiamo visto in precedenza, la Ur-Sinistra Globale – assieme alla Ur-Destra neoliberista –, avendo come unico focus della propria sedicente azione il Totalitarismo Liberalista, produce il Nichilismo Relativista del Pensiero Unico Globale.


Citiamo un vero filosofo, lo scomparso Costanzo Preve, il quale, riferendosi all’intellighentia à la Umberto Eco e a tutta quella genìa di autorefenziali maitre-à-penser radical chic, era estremamente tranchant.

Si chiedeva Preve, «Perché Eco fa un libro in cui la Storia degli ultimi 200 anni passa attraverso gli occhi di un assassino paranoico antisemita, un libro vergognoso che si chiama “Il Cimitero di Praga”?»

E, concludeva: «Qui siamo di fronte ad un vero e proprio processo di marcescenza di un’intera generazione di intellettuali... e adesso sono arrivati ad un vero e proprio processo di dissoluzione… devono consegnare alla gioventù un mondo che per loro è stato senza senso… devono irridere a grandi pensatori come Platone, Aristotele, Kant, Spinoza, Hegel.
Loro non se ne andranno prima di aver inquinato i pozzi, non se ne andranno prima di avere sporcato tutto».
Ed è esattamente ciò che siffatta generazione di “intellettuali” ha fatto e continua a fare. «Costoro utilizzano l’occupazione quasi militare dei principali mezzi di comunicazione di massa e delle Università. L’oscenità è questa gente qua».




IL NICHILISMO RELATIVISTA DI UMBERTO ECO CONTRO LA FILOSOFIA DI RATZINGER

L’irritazione di Costanzo Preve era rinfocolata anche da un tonitruante attacco di Eco nei confronti di papa Ratzinger.


«Non credo che Ratzinger sia un grande filosofo, né un grande teologo, anche se generalmente viene rappresentato come tale». Lo ha affermato, a due giorni dall’inizio del viaggio in Germania di Benedetto XVI, Umberto Eco intervistato dal quotidiano tedesco “Berliner Zeitung” in edicola ieri.
«Le sue polemiche, la sua lotta contro il relativismo sono, a mio avviso, semplicemente molto grossolane» (Maria Antonietta Calabrò, articolo del Corriere della Sera).


Jorg Bremer, vaticanista della “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, rispose immediatamente ad Eco, affermando «che i due pilastri del pensiero di Ratzinger sono da una parte la teologia del dogma cattolico, dall’altro il metodo e la ratio di Platone, il quale combatté tutta la vita per demolire l’edificio relativista dei sofisti e sostituirlo con un sistema che rendesse possibile una conoscenza certa.[…] Si va costituendo una Dittatura del Relativismo che non riconosce nulla come definitivo e che lascia come ultima misura solo il proprio io e le sue voglie»


Olomovimento – L’Isola di Avalon

Olomovimento – L’Isola di Avalon

OLOMOVIMENTO Le conferme alla teoria di David Bohm sull’Olomovimento o Universo Olografico si susseguono senza sosta. In un recente articolo, l’autorevole rivista scientifica “Nature” afferma che un team di fisici ha fornito altre prove che il nostro universo potrebbe essere una mera proiezione olografica. Nel 1997, il fisico teorico Juan Maldacena propose, sulla scorta degli studi

Source: www.isoladiavalon.eu/olomovimento/



PREVE AVEVA IMMEDIATAMENTE BACCHETTATO ECO.

Il laicismo, che personalmente preferisco definire come “fondamentalismo illuministico”, si presenta come l’unico e vero discorso filosofico della modernità (cfr. J. Habermas, Il discorso filosofico della modernità, Laterza 1987).  […] Vale invece la pena individuare il nucleo di questa modernità laica, e diagnosticarne la povertà.



La radice filosofica di questa “modernità” sta nella riduzione del problema della verità a quello della certezza del soggetto, o meglio alle modalità gnoseologiche del suo accertamento.


Correttamente Lukàcs scrisse che la gnoseologia è la teologia dei tempi moderni e della società capitalistica.


A partire dal Cogito di Cartesio fino all’Io penso di Kant si svolge un processo effettivamente “moderno” che riduce integralmente il problema della verità della totalità in certezza epistemologica del soggetto, un soggetto (non dimentichiamolo) de-storicizzato e de-socializzato. In questa concezione la ri-storicizzazione e ri-socializzazione del soggetto, operata da Vico, Fichte, Hegel e Marx viene paradossalmente considerata pre-moderna e non moderna. […] Costanzo Preve, ariannaeditrice.it)

 



DOVE SONO LA VOLGARITÀ ARROGANTE E IL NICHILISMO DI UMBERTO ECO, SECONDO PREVE?

Vediamo allora dove sta la volgarità arrogante di Umberto Eco quando scrive che il modo di affrontare il relativismo di Ratzinger è inferiore a quello di uno studente della scuola dell’obbligo. […]

Gli “ismi” sono classi di elementi distinti. Nello stesso tempo gli “ismi” sono astrattamente e concettualmente unificabili. Ad esempio Hegel è idealista, Feuerbach materialista e Weber storicista.


Nello stesso tempo il relativismo moderno  si basa su due fondamenti estremamente unitari. In primo luogo, sulla riduzione integrale del vecchio problema “metafisico” della verità nel nuovo problema epistemologico della corretta certezza (verificabile e falsificabile) di un soggetto preventivamente de-storicizzato e de-socializzato (da Cartesio a Kant), che permette di “squalificare” e di delegittimare come “anti-moderni” tutti coloro che parlano di verità (o falsità) della totalità espressiva (Habermas su Hegel e Marx).


In secondo luogo, sulla mescolanza di relativismo comparatista e di epistemologia assolutista (solo il razionalismo occidentale viene legittimato, in quanto anti-metafisico), con le note conseguenze in termini di arroganza e di “burbanza” [di Eco, ndr].
Costanzo Preve, ariannaeditrice.it)



IL BIG BROTHER ORWELLIANO È MIGLIORE DELLA UR-SINISTRA DEL NICHILISMO GLOBALE

Taluni esegeti hanno affermato che il Grande Fratello di 1984, il capolavoro ucronico di George Orwell, fosse una rappresentazione della Russia Stalinista.

Niente di più falso. Il plot dell’antieroe “Winston Smith” si svolge in Oceania, comprendente USA e Gran Bretagna, contrapposta in guerra all’Eurasia.
Eric Arthur Blair – nom de plume: George Orwell – era un massone progressista e democratico che si contrapponeva alle Ur-Lodges neofeudali e neoaristocratiche come “Leviathan”.

Big Brother rappresentava il circuito latomistico contro-iniziatico che usa l’attuale Impero USA come veicolo, instrumentum regni,  per imporre la vigenza e la corrosività sulfurea del Tanatocapitalismo e del Totalitarismo Liberalista Globale.

La Ur-Sinistra Globale è la Finta-Sinistra Socialdemocratica (che Branko Milanovic definisce, rectius, Nuova Destra o NeoDestra) iconizzata dai massoni contro-iniziatici Jimmy Carter, Bill e Hillary Clinton, Tony Blair, Barack Obama, e i loro epigoni europei Zapatero, Schulz, Hollande. Tsipras e il partito piddo-renzista in Italia.



PERCHÉ AFFERMIAMO CHE LA UR-SINISTRA ATTUALE È DETERIORE RISPETTO AL BIG BROTHER ORWELLIANO?

La distopica Dittatura delineata da Orwell in 1984, al fine di controllare il Presente (ergo, il Futuro) aveva la necessità di operare continue e ossessive manipolazioni della memoria storica per il tramite del Miniver, il Ministero della Verità. L’attuale Dittatura del Capitale e la sua gamba di sostegno, la Ur-Sinistra Globale, non ne hanno addirittura bisogno.

Per dare una dialogica estrinsecazione di tale concetto, ridiamo voce a Costanzo Preve.


L’ambito proprio della filosofia è quello relativo alla problematica dell’essere, problematica oggi occultata perché soppiantata da quella dell’esistere, il cui ambito è limitato all’eterno presente, avido di immediate, empiriche, mutevoli certezze che governino appunto l’esistere nel tempo. Il clima di relativismo, sia esistenziale che temporale, proprio della contemporaneità, conduce alla elaborazione di una verità di per sé autoreferente, priva cioè di contenuto veritativo, perché limitata ad una dimensione positiva dell’uomo, svincolata dall’essere. […]


La verità filosofica è una sola, ed è il pieno riconoscimento razionale della natura solidale e comunitaria dell’essere umano, considerato universalisticamente nello spazio (geografia) e nel tempo (storia). […]


Il relativismo viene cosi fondato su basi integralmente gnoseologiche ed epistemologiche. Su questa base, solo le scienze della natura possono essere “vere” (anche se ovviamente sempre rivedibili, verificabili, falsificabili e migliorabili mediante ipotesi sempre più adeguate). Tutto ciò che non è sottoponibile ad esperimento ed a matematizzazione è per sua natura opinabile, e quindi non è vero.
Il vero, se esiste, è soltanto il certo e l’esatto. […]


La modernità borghese-capitalistica non sa che farsene della verità (che gli antichi concepivano in modo filosofico ed i medioevali in modo religioso) per il semplice fatto che la legittimazione simbolica della società capitalistica non è più di tipo filosofico (la verità come prodotto della ragione umana) o di tipo religioso (la verità come corretta interpretazione della natura di Dio), ma è di tipo integralmente economico. (Costanzo Preve – Luigi Tedeschi, “Il futuro della Filosofia e l’eterno presente nichilista”)



QUAL È IL FUTURO DELLA FILOSOFIA?

La filosofia ha un futuro? Dal corso delle cose presenti, sembra che la risposta negativa sia inevitabile. L’avvento della società globalizzata, ha determinato il prevalere del capitalismo assoluto, che è tale in quanto unico modello di sviluppo economico e sociale.


In tale contesto epocale si è assistito, dopo la fine delle ideologie, ad un eclisse (o tramonto?) del pensiero filosofico forse mai riscontrabile nella storia dell’Occidente. La filosofia, spogliata del suo contenuto veritativo, estraniata dalla sua dimensione storica, è stata espropriata della sua originaria vocazione. Quella di costituire la scienza dell’essere. Quindi la filosofia attuale ha come oggetto della sua speculazione la contingenza mutevole e provvisoria di un eterno presente, concepito come perpetuo divenire destoricizzato.


In una società liberalizzata nei costumi sessuali individuali, ma nello stesso tempo ferreamente organizzata sia pure in forma apparentemente flessibile, sarebbe strano che le oligarchie finanziarie dominanti non spingessero la loro influenza indiretta anche sui temi della preparazione filosofica delle giovani generazioni. (Costanzo Preve – Luigi Tedeschi, “Il futuro della Filosofia e l’eterno presente nichilista”)




LA NUOVA ANTROPOLOGIA IMPOSTA DAL TOTALITARISMO LIBERALISTA E DAL NICHILISMO DELLA UR-SINISTRA

Il Totalitarismo Liberalista con la sua base dottrinale, il grumo gnoseologico prodotto dalle menti afilosofiche di von Hayek e Popper, ha come nucleo della sua inumana weltanschauung esclusivamente l’individuo atomizzato, spogliato da ogni cultura, vestigia e solidarietà.

Per il Tanatocapilaismo, le Gemeinschaft, essendo pre-moderne, vanno soppresse. Dio, Patria, Stato, Famiglia, Comunità; tutto deve essere soppresso e represso. ci sono  solo le libertà individuali da rispettare.

In particolare le libertà dei Signori Apolidi della Finanze Globale, gli oligarchi come Bezos, Gates, Buffett, Soros, Dalio et similia.

La nuova Antropologia del Totalitarismo Neoliberista prevede solo una marea di individui de-storicizzati e sradicati dalle loro Patrie (perciò, dimentichi della propria cultura) che vivono in un Eterno Presente di una Società Materialista s Sesssita votata al Consumismo, senza Passato e pertanto, senza Futuro.

La Ur-Sinistra Globale ha semplicemente cassato la Storia, in quanto pre-Moderna, compresi i grandi geni della Filosofia dell’Assoluto e della Metafisica, come Platone, Plotino, Kant, Spinoza, Hegel, Heidegger, Dilthey, et al., a cui noi aggiungiamo anche René Guénon, che, per la valorizzazione della Tradizione era ferocemente osteggiato – guarda caso – proprio dal Nichilismo relativista di Umberto Eco.

Jorge Bergoglio, invece, piace assai; ha anche smesso di fare il katéchon…


nichilismo

Il Gran Capo del Totalitarismo Liberalista del Nichilismo Globale, George Soros. Immagine satirica.



KARL POPPER BUTTA NEL CESSO TUTTA LA FILOSOFIA PRE-MODERNA

Karl Popper, il vate di Blofeld Soros, con la sua sedicente gnoseologia riesce a buttare in discarica tutta la Filosofia pre-Moderna.

La sua Fake News? Tutto ciò che non può essere empiricamente e matematicamente dimostrato (quindi, anche falsificato) è totalmente ascientifico. In quanto tale non esiste.

La ricerca dell’Assoluto; la Filosofia che diventa Metafisica, tutto ciò che non può essere dimostrato e/o falsificato cessa di esistere nel Folle Circo dell’Epistemologia Popperiana.


L’inconfutabilità di una teoria non è un pregio, bensì un difetto. Ogni controllo genuino di una teoria è un tentativo di falsificarla, o di confutarla. La controllabilità coincide con la falsificabilità; alcune teorie sono controllabili, o esposte alla confutazione, più di altre; esse per così dire, corrono rischi maggiori. (Karl Popper)


Il principio di falsificabilità popperiano, che ha permeato come un cancro la società liquido-moderna, presuppone che è scientifico solo ciò che è incerto e relativo.

È il relativismo nichilista – reso teologia dal marcescente mondo  postmoderno – dominato dal Liberalismo Totalitario e dai daimones della Dittatura del Capitale.

Tutto ciò che è perfetto e assoluto non esiste, solo ciò che è marcio e corrotto è reale, per i servi del Liberal-Capitalismo Globalizzato.

La Società degli Zombie, il Nichilismo in eterna migrazione e brama insoddisfatta di turpi piaceri mondani, per trovare e trasmutare in carne marcia ciò che prima era vivo e bello.

Siffatto è il Mondo Globale, con il Katéchon ormai rimosso, e l’Anticristo è libero di rendere putrido e informe ciò che prima era perspicuo all’Assoluto e ora ambisce solo all’Eone Choronzon di Aleister Crowley.

 



LA DITTATURA DEL CAPITALE CI VUOLE PER QUELLO CHE SIAMO DIVENTATI: ZOMBIE-CONSUMATORI

L’individuo atomizzato nella cloaca maxima della società liquido-moderna (rectius, post-moderna), l’Homo Migrans (Cfr. Diego Fusaro) dimentico di Storia, Tradizioni, Famiglia, Patria (Cfr. Heidegger e la sua “Perdita della Patria come destino Umano”), dimentico altresì anche del suo Sesso originario (genderismo) è solo un’enorme vescica deambulante alla ricerca di cibo-spazzatura da introdurre e di flussi sessuali e feci da espellere.

Non pensa, ride solo quando ridono gli altri, non legge, passa il suo tempo a scambiare contenuti inani sui Social Network, telepilotati dalla Cabala Globale di George Soros.

In pratica, Zombie, che trangugiano carne marcia come fosse Ambrosia.

Con siffatto Homo Novus, la Dittatura del Capitale non ha neanche necessità di cambiare la Storia: a siffatto Consumatore Neoschiavo interessano solo i piaceri materiali e, se per procurarseli è costretto a lavorare anche per 12 ore al giorno, tutto va ben.
La Ur-Sinistra Globale plaude soddisfatta se il suo Padrone, il Tanatocapitalismo Liberalista, è soddisfatto.

Chi non pensa non soffre.



LO ZOMBIE COME RAPPRESENTAZIONE E METAFORA DELL’UOMO POSTMODERNO


Zombie

Zombie

 



IL NOSTRO DESTINO È QUELLO CONFEZIONATOCI DAL PENSIERO UNICO GLOBALE DEI SOROS, BEZOS, DALIO, CLINTONS, KISSINGER, BERGOGLIO, BLAIR, SAVIANO, ET SIMILIA?

L’Umanità è destinata all’estinzione?

Il Liberalismo Totalitario ragiona tuttora in termini di “classe” proprio perché ha vinto la lotta di classe.

Solo gli stupidi sono convinti di vivere in un Mondo Felice e senza Classi Sociali, “La Fine della Storia”.

Ma come siamo arrivati alla Fine della Storia, presto assisteremo all’estinzione dell’ intiera Umanità.

Siamo destinati a vivere in un Eterno Presente come vesciconi deambulanti (ZOMBIE) alla ricerca della gratificazione dei propri flussi desideranti che, in quanto vuoti, non producono alcuna reale gratificazione una volta realizzati e producono altri successivi, e altrettanti inutili, desideri?

Saremo presto soppressi dai neoMalthusiani Liberalisti per mancanza di cure mediche e Sanità? O rapidamente sostituiti dai flussi umani africani gestiti da Soros e le sue ONG?

Forse un’ancora di salvezza esiste: La Quarta Teoria Politica di Aleksandr Dugin.

Immediatamente tacciata di Fascismo, poiché chiunque non si renda corifeo del Pensiero Unico Globale di Soros e della sua Cabala LiberalCapitalista, è, agli occhi delle monolenti usate da intellettuali come Saviano, Cacciari, et al., e dai quisling politici sorosiani della Ur-Sinistra mondiale sovranista, nazionalista, populista, fascista, Ur-Fascista.

Intelligenti pauca: osate pensare, ergo siete Ur-Fascisti per l’Orwelliano Pensiero Unico imposto dalla Dittatura del Capitale Globale.


 

 


La quarta Teoria Politica potrebbe essere l’unica speranza rimasta agli Umani per sovvertire il demoniaco Nuovo Ordine Mondiale del Totalitarismo Capital-Liberalista e dal Vuoto Assoluto, da Deserto dei Tartari, del Nichilismo Relativista.



 

Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2018 Seyan
Tagged under: accoglienza, algoritmo, Babilonia, blockchain, Boldrini, Cabala, Cabala Bancario-Massonica, Cabala Massonica Mondiale, cabala mondiale, cabala-sinarchia, Cabalisti, Caos, Capitalesimo, Choronzon, Clandestini, Commissione Santer, Costruttori del Caos, DA'WA, Daesh, Diego Fusaro, don vito soros, Emma Bonino, enough is enough, FMI, Francesco Soros, Fronte al-Nusra, Frontiere Aperte, George Orwell, George Soros, Germania imperialista, Globalizzazione, grafico dell'elefante, grafico di Milanovic, Grande Fratello, Grande Invasione, György Schwartz, Heartland, I Cabalisti, illegali, immigrantismo, immigrati, immigrati clandestini, immigrazione illegale, immigrazionismo, Impero carolingio, invasione, invasioni barbariche, Isis, katechòn, La Cabala, legge Fornero, Markettari, Matteo Renzi, Mauro, Merkel, migranti, migranti clandestini, Migrazionesimo, miniver, Misericordia, neoservi, neoservile, nichilismo, ocotpus, octopusoros, octopussoros, ONG, Open Borders, Open Society Foundations, Open Society Foundations di George Soros, OSF, OSF di George Soros, papa Francesco Soros, papa re, Pensiero Unico, pensioni, pensioni d'oro, porporati, profughi, Profughi take-away, quisling, renzismo, Renzombie, risorse, risorse del futuro, riti voodoo, Rothschild, rottamazione della Sanità Pubblica, schema Soros, Sinarchia, sinistra, sinistra fighetta, sinistra fighetta e parolaia, sinistra italiota, sinistra parolaia, sinistra radical chic, sinistra radical chic choc, sinistra radical choc, Soros, Soros Architetto del Caos, Soros Terminator, Sostituzione, sostituzione immigrazionista, spectre, tanatocapitalismo, taxi dei migranti, tedeschi ingannatori, terminator, terminazione, The Cabal, Transnational Capitalist Class, Ur-Destra, Ur-Fascismo, Ur-Sinistra, Ur-Sinistra italiota, voddo, voodoo, zombie

Lascia un commento

TOP
error: Content is protected !!